Malattia di Lyme

Lyme disease at hand
0
(0)

Source: http://faculty.washington.edu/chudler/lyme.html

Author: Lynne Bleeker
Science Teacher
NFK Consultant

Translated by: Gordiano Cardelli

Estate: laurea, vacanze, parate e malattia di Lyme. Cosa? La malattia di Lyme? Sì, in alcune parti degli Stati Uniti, la malattia di Lyme può essere nella mente della gente quando il tempo si scalda e la gente passa più tempo fuori casa. Cos’è esattamente la malattia di Lyme? Come si può evitare di prenderla? Diamo un’occhiata più da vicino a questa malattia.

Che cos’è la Malattia di Lyme?

LymeLa malattia di Lyme è stata scoperta per la prima volta nel 1975 dopo una misteriosa epidemia di artrite nei bambini che vivevano vicino a Lyme, Connecticut. La malattia di Lyme è una malattia infettiva (una malattia causata da un agente esterno) che colpisce la pelle prima, poi le articolazioni, il sistema nervoso e, se non trattata, eventualmente altri organi.

Cosa causa la malattia di Lyme?

Borrelia burgdorferi Image courtesy of the NIAID
Borrelia burgdorferi Image courtesy of the NIAID

Molte persone pensano che la malattia di Lyme sia causata dalle zecche. Tuttavia, in realtà è una malattia causata da un batterio chiamato Borrelia burgdorferi. Il batterio è trasmesso agli esseri umani tramite punture di zecche, così la gente associa le zecche con la malattia di Lyme. Questo modo di trasmissione della malattia è un classico esempio di parassitologia che coinvolge diversi organismi:

  1. Il batterio Borrelia burgdorferi. Questi batteri si trovano in natura nei topi dai piedi bianchi e nelle zecche dei cervi.
  2. Topi e cervi. Piccoli animali vengono morsi da zecche giovani (immature) di cervo o da zecche nere occidentali. I principali tipi di zecche che portano la malattia di Lyme sono i Ixodes scapularis (zecca a zampe nere) e Ixodes pacificus (zecca a zampe nere occidentale). Anche quando la zecca lascia il cervo o il topo, i batteri rimangono nei corpi della zecca.
  3. Le zecche, Ixodes scapularis (zecca a zampa nera) e Ixodes pacificus (zecca a zampa nera occidentale). Le zecche possono attaccarsi agli esseri umani e morderli. Le zecche possono poi trasmettere i batteri all’uomo.

Quanto è comune la malattia di Lyme?

Secondo il Centro statunitense per il controllo delle malattie (CDC), la malattia di Lyme è la più comune malattia trasmessa dagli artropodi negli Stati Uniti Più di 150,000 casi sono stati segnalati dal 1982.

Data from the CDC
Dati del CDC

Quali sono i sintomi della malattia di Lyme?

Image courtesy of the NIAID
Image courtesy of the NIAID

La malattia di Lyme è piuttosto difficile da diagnosticare perché molti dei suoi sintomi possono verificarsi con altre malattie. In genere il primo e più caratteristico sintomo della malattia di Lyme è un’eruzione cutanea in espansione che di solito si irradia dal sito del morso della zecca. L’eruzione cutanea di solito appare 1-2 settimane dopo il morso della zecca.

Può essere accompagnata da dolori articolari o dolori generali, brividi, febbre e mal di testa. In seguito ci possono essere altre eruzioni cutanee, torcicollo, paralisi facciale simile a quella di Bell, formicolio o intorpidimento alle estremità, mal di testa, mal di gola e forte affaticamento.

Nella fase avanzata della malattia di Lyme non trattata, le persone possono soffrire di artrite (dolore / gonfiore) di una o due grandi articolazioni, disturbi neurologici disabilitanti come il disorientamento, perdita di memoria a breve termine, mentale “nebbia” e intorpidimento alle mani o ai piedi.

Cosa si può fare per proteggersi dalla malattia?

lymefor

Se vivete o visiterete una zona dove il batterio Borrelia burgdorferi si trova negli animali selvatici, è saggio prendere precauzioni contro i morsi di zecca. Ai cervi piace nascondersi in luoghi oscuri e ombreggiati, come la lettiera umida del terreno nei boschi o nelle vicinanze. Non possono saltare o volare, ma strisciare sulla pelle di un potenziale ospite. Una volta che sono sulla pelle, strisciano fino alle aree scure protette come la parte posteriore del ginocchio, il collo, le ascelle, le ascelle, le orecchie, ecc. Poi cominciano a perforare la pelle dell’ospite fino a trovare un’infiltrazione di sangue.

La migliore protezione contro la malattia di Lyme è quella di evitare le zone dove vivono le zecche e di controllarsi per le zecche dopo essere stati all’esterno. La buona notizia è che anche se si trova una zecca, se la si rimuove correttamente prima che sia stata lì 24-36 ore (e il suo corpo è ingorgato di sangue), si possono ridurre notevolmente le possibilità di contrarre la malattia.

Secondo la FDA e il CDC, il modo migliore per rimuovere la zecca è usare delle pinzette.Afferrate la zecca per l’apparato boccale dove entra nella vostra pelle e tirate costantemente verso l’esterno. NON spremere semplicemente il corpo della zecca. I movimenti rapidi e irritanti possono far sì che la testa della zecca rimanga all’interno della pelle. Pertanto, la malattia di Lyme potrebbe essere trasmessa anche dopo che il corpo della zecca è stato rimosso.

Se si scende con alcuni dei sintomi, soprattutto se si vive in una zona dove non è noto che ci sia una popolazione selvaggia di Borrelia burgdorferi, sarebbe saggio parlare con il medico. Fategli sapere dove avete viaggiato e a quali attività all’aperto avete preso parte.

Come viene trattata la malattia di Lyme?

wdr

I Centri per le malattie e il controllo e l’Istituto Nazionale di Allergia e Malattie Infettive raccomandano che le persone con la malattia di Lyme devono essere trattati con antibiotici, come la doxiciclina o amoxicillina (altri farmaci possono essere utilizzati con le persone allergiche alla penicillina).

I medici, guidati dalla risposta del paziente agli antibiotici, possono raccomandare un ciclo di antibiotici della durata di diverse settimane. La ricerca è anche in corso per sviluppare un vaccino per prevenire la malattia di Lyme.

Malattia di Lyme cronica

Alcune persone con la malattia di Lyme hanno sintomi cronici che non rispondono ai farmaci. Questi sintomi includono stanchezza, perdita di memoria, e dolori articolari (artrite). Il ginocchio è l’articolazione più comunemente colpiti.

Negli adulti trattati, circa il 10% ha un’infiammazione cronica delle articolazioni per mesi o anni dopo l’infezione. Il motivo di questi sintomi cronici non è noto. Non è chiaro se questi sintomi sono causati dalla malattia di Lyme o da qualche altra causa.

Lo sapevi?

  • Borrelia burgdorferi prende il nome dal suo scopritore, Willy Burgdorfer. Brugdorfer ha riferito nel 1982 che una spirocheta, un tipo di batteri, trovato in zecche del genere Ixodes era probabilmente responsabile della malattia di Lyme.
  • Una zecca di 90 milioni di anni è stato scoperto racchiuso nell’ambra in un lotto vuoto nel New Jersey. Secondo la rivista Science, “Si pensa che le zecche abbiano avuto origine almeno 100 milioni di anni fa in Sud America”. (Riferimento: Science, 292 [13 aprile 2001]; pagina 205)
  • Ci sono stati 26.203 casi confermati e 10.226 casi probabili di malattia di Lyme segnalati al Centro per il controllo delle malattie nel 2016.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Solve : *
18 − 7 =